La nostra storia, la nostra evoluzione.

La nostra scuola venne fondata nel 1903, dal Prevosto Colanghi, per far fronte ai bisogni della comunità e fin da allora il  fulcro del nostro lavoro è stato incentrato proprio suoi bisogni dei bambini e delle loro famiglie.

La Parrocchia dei santi apostoli Pietro e Paolo era già all'epoca sensibile ai bisogni educativi dei più piccoli, tale sensibilità trovò risposta e unità d'intenti nella passione carismatica-educativa delle Suore di Carità delle S.S. Bartolomea e Vincenza dette di "Maria Bambina", alle quali venne affidata la direzione didattica.

La suddetta passione educativa dà ancora oggi significato alla nostra scuola.

Il nostro metodo si ispira al Reggio Emilia Approach.

Si tratta di una filosofia educativa che si fonda sull'immagine del bambino e, in generale, di un essere umano portatore di forti potenzialità di sviluppo che apprende e cresce nella relazione con gli altri.

Secondo questo approccio i bambini sono protagonisti attivi, costruttori delle proprio conoscenze guidati dai propri interessi.

La conoscenza di sè e del mondo avviene e passa attraverso le relazioni con gli altri.

I bambini sono comunicatori, gli adulti sono aiutanti e guide nel processo di apprendimento.

Ogni bambino è un patrimonio di potenzialità da sollecitare ed è quindi compito della scuola valorizzarlo in tutte le sue sfaccettature, pertanto, offriamo un servizio basato su questi principi che copra le fasce dai 12 mesi ai 6 anni e si suddivide in :

- 1 sezione micronido per bambini dai 12 ai 24 mesi ;

- 6 sezioni primavera per i bambini dai 24 ai 36 mesi ;

- 13 sezioni dell'infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni.

"Chiamiamo "educazione" il coltivare modalità diverse di andare dal passato e dal presente verso il possibile."  - Bruner

Quando lavori coi bambini devi stare in una sorta di attesa dubitativa, essere capace di sorprenderti per ciò che non ti aspetti. I tuoi interventi devono essere sempre accorti, delicati, silenziosi, poco eclatanti, è sufficiente che i bambini sentano la tua presenza, sentano che sei con loro, questo li renderà fiduciosi e consapevoli di ciò che sta succedendo e di ciò che stanno apprendendo. Devi essere come un ricercatore permanente. Puoi aiutare i bambini a costruirsi delle aspettative, dei pensieri - anche se disordinati per te - che abbiano un significato per loro. Devi lasciare che siano loro gli autentici protagonisti.

                     Loris Malaguzzi

Scuola Cardio protetta.